Il Volontariato

rappresenta una delle componenti più vitali del sistema italiano. Una risorsa straordinaria in termini di competenze e capacità operativa che conta oltre 4 mila organizzazioni in tutto il Paese.
Il volontariato è costituito da uomini e donne che hanno deciso di mettere a disposizione gratuitamente tempo ed energie per proteggere la vita e l’ambiente. Per rendere più efficace la loro azione, i volontari sono associati in organizzazioni, grazie alle quali condividono risorse, conoscenze ed esperienze.
Le organizzazioni di volontariato sono diverse per dimensioni, storia, approcci e specializzazioni.
Affiancano le autorità di protezione civile in un’ampia gamma di attività, integrandosi con le altre componenti del sistema di protezione civile. Le organizzazioni che fanno parte del
sistema sono iscritte in appositi registri.

Il volontariato, come previsto dalla legge istitutiva del Servizio Nazionale di Protezione Civile n. 225 del 1992, è una delle strutture operative insieme a Vigili del fuoco, forze armate e di polizia, corpo forestale, servizi tecnici e di ricerca scientifica, Croce Rossa, Sistema Sanitario Nazionale e Soccorso Alpino e Speleologico. 
I volontari sono oltre ottocentomila persone, distribuite sul territorio nazionale, aderiscono a organizzazioni che operano in molteplici settori specialistici. Nell’elenco nazionale del Dipartimento della Protezione Civile sono iscritte oltre 4.000 organizzazioni, tra cui oltre 3.850 organizzazioni locali in diverse Regioni italiane.

Il volontariato opera quotidianamente nell’ambito della previsione e della prevenzione dei rischi. In caso di calamità, interviene per prestare soccorso e assistenza alle popolazioni. Il contributo di professionalità e competenze diverse è indispensabile soprattutto nelle grandi emergenze. Il mondo del volontariato presenta una vasta tipologia di specializzazioni e abbraccia molti campi. Per citarne solo alcuni: vigilanza zoofila, guardie ambientali, il soccorso e l’assistenza sanitaria, l’antincendio boschivo, le telecomunicazioni, l’allestimento dei campi d’accoglienza, la tutela dei beni culturali.
Essere preparati a svolgere i diversi compiti in situazioni di rischio è importante. Per questo motivo, per diventare volontario, è necessario rivolgersi a una
organizzazione riconosciuta e seguire un percorso di formazione.
Il Dipartimento della Protezione Civile e le Regioni promuovono esercitazioni periodiche
per migliorare la capacità di collaborazione tra il volontariato e le altre strutture operative del sistema.

Per diventare volontario della nostra Organizzazione, puoi scaricare tutta la documentazione nel menù ISCRIZIONE oppure puoi rivolgerti ai seguenti contatti :

 

Sede legale e amministrativa: 

Grumo Nevano

Via Pietro Mascagni, 4 – 80028 (NA)

Via Carlo Alberto dalla Chiesa, 6 – 80028 (NA)

Cellulari di servizio : +39 3701504560

Sito Internet : www.guardieambientali.org

E-mail: info@guardieambientali.org / segreteria@guardieambientali.org / aeopgrumonevano@gmail.com 

Pec: aeop_grumonevano@pec.it